Unlimited WordPress themes, graphics, videos & courses! Unlimited asset downloads! From $16.50/m
Advertisement
  1. Design & Illustration
  2. Cartoon
Design

Fondamenti di Disegno Cartoon: Come Disegnare Bambini

by
Difficulty:IntermediateLength:MediumLanguages:
This post is part of a series called How to Draw Cartoons.
Cartoon Fundamentals: How to Draw the Female Form

Italian (Italiano) translation by Roberta Tedeschi (you can also view the original English article)

Come disegnatore e recentemente padre (di un adorabile principessa di sei mesi), disegnare bambini e ragazzini ha preso un nuovo significato per me.

La differenza tra disegnare un adulto e disegnare un neonato, un bambino o un adolescente è collegata direttamente alle loro proporzioni anatomiche. Ma in uno stile cartoon, è solo quello che caratterizza il vostro personaggio. C'è un numero di comportamenti specifici e manierismi in questa fase della vita che permette al vostro personaggio di avere una maggiore presa in relazione al pubblico.

Oggi vi spiegherò quali sono questi segreti così che possiate disegnare facilmente quel bellissimo bambino (o quel diavoletto di bambino!).

E' importante sapere che un adulto (oltre i 18 anni) misura circa otto teste. Guardate l'immagine qui sotto:

Da queste proporzioni, sappiamo esattamente dove le braccia vanno posizionate o dove iniziano le gambe e così via. Bene, quando create disegni in stile cartoon (esagerati e intensi), queste proporzioni non funzionano come dovrebbero, vero?

Questi calcoli sono abbastanza complicati nei cartoon! Il mio consiglio iniziale è di cercare di disegnare in modo libero e andare ad aggiungere le caratteristiche necessarie a seconda dei bisogni del personaggio. Quindi, prima di tutto, vorrei incoraggiarvi ad allenare le vostre capacità di schizzare quanto possibile, così che non dobbiate fare una serie di linee guida su un pezzo di carta ogni volta che disegnate un personaggio cartoon (perché - siamo onesti - è un compito molto noioso!).

Detto questo, le proporzioni sono comunque una importante linea guida da conoscere (anche se funzionano solo nel vostro particolare mondo). Guardiamo l'immagine qui sotto:

Comparazione di proporzioni tra le principali età; il bambino piccolo, l'adolescente e l'adulto.

Come potete vedere, è facile definire l'età approssimativa di ogni personaggio usando la tecnica di misurare le sue proporzioni. Notate che, quando si invecchia, la testa resta della stessa dimensione, ma le vostre gambe crescono, il vostro petto diventa più largo e il vostro collo diventa più forte. Nei cartoon, i bambini piccoli possono avere teste più grandi degli adulti. Le spalle sono circa della stessa dimensione della larghezza della loro testa e le gambe sono più o meno della stessa misura delle braccia.

Diamo un'occhiata più ravvicinata alle caratteristiche essenziali per disegnare un bambino in stile cartoon con le regole che ho imparato lungo la strada (che funziona piuttosto bene!)

Le Basi del Bambino

Teste Tonde e Menti Piccoli

Una delle tecniche più importanti che ho imparato per disegnare la testa di un bambino è dovrebbe essere larga e con poca definizione. Questo significa che le ossa della faccia sono meno evidenti che nella testa dell'adulto. Notate l'immagine qui sotto:

Un'altra cosa di cui dovreste essere coscienti è in relazione al mento: esso è molto meno pronunciato che negli adulti e spesso quasi invisibile. Questo è perché i bambini hanno mascelle naturalmente più piccole degli adulti rispetto alla dimensione della scatola cranica. Questa tecnica permette alla faccia di sembrare più morbida e le guance più prominenti.

Grande, GRANDE Fronte!

Se cercate in internet una qualunque immagine ai raggi-X della testa di un bambino, la cosa che colpisce subito la vostra attenzione è quanto grande appare la testa rispetto alla mascella! Notate qui sotto che la fronte dovrebbe essere proietatta più avanti che la fronte degli adulti. Guardiamo l'immagine qui sotto nella visione di profilo:

Avendo i bambini fronti più grandi, i loro occhi dovrebbero anche essere posizionati al di sotto della linea immaginaria usata per determinare l'altezza degli occhi di un adulto:

Parlando di occhi...

Giocate con lo spazio tra di loro! Questa cosa è più evidente nei neonati (altro su questo argomento più sotto) ma nel disegno cartoon, i bambini di ogni età tendono ad avere uno spazio più largo tra gli occhi. Non è una regola ferrea, ma ci sono buone possibilità di avere grande successo usando questo concetto.

Ricordatevi che questi concetti possono variare in relazione al vostro stile di disegno, alla vostra cultura e così via. Sono solo consigli che funzionano se state cercando un certo tipo di scorciatoia per creare un'identificazione immediata con chi guarda.

Grandi Orecchie e Nasi Piccoli

E' molto comune per le persone più vecchie avere grandi orecchie e grandi nasi. Nei cartoon questi tratti sono un po' accentuati per creare una distorsione della realtà e aggiungere maggior interesse visivo al personaggio. Comunque, una caratteristica comune dei bambini è quella di avere grandi orecchie anche proiettate all'infuori, ma con piccoli nasi. Questa tecnica è adottata quasi all'unanimità tra i disegnatori di cartoon.

Questi sono solo modi artistici di approfittare del naturale processo di crescita del corpo di un bambino: sono ancora nella fase di sviluppo e alcune parti crescono in misure diverse in differenti intervali di tempo. Quando diventano adolescenti e fin quando raggiungono l'età adulta, la maggior parte di loro sembra anche un pochino goffa. Sappiate come approfittare di queste caratteristiche naturali in favore del vostro personaggio.

Capelli Giganti

Un'altra tecnica largamente usata nel disegno dei cartoon è giocare con la dimensione dei capelli. Ancora, quasi una prassi tra gli artisti, è quella di disegnare i bambini con molti capelli, di solito con molto movimento e vita in essi.

Con l'avanzare dell'età, gli uomini perdono i capelli. Durante l'infanzia, è comune avere capelli più folti - con una bella frangia.

I capelli sono un argomento esteso. Di nuovo, possono variare a seconda delle caratteristiche di razza, cultura e stile. Alcuni artisti preferiscono disegnare diverse linee dettagliate per rappresentare i capelli del personaggio mentre altri fanno solo le linee principali del contorno della testa. E' una vostra scelta quale stile seguire.

Il Corpo Completo e i Neonati

Come ho già detto nel mio tutorial precedente, i corpi cartoon seguono una convenzione chiamata corpo-a-pera (o corpo-a-fagiolo, se preferite). Il successo dei vostri personaggi dipenderà dalla vostra capacità artistica di combinare queste caratteristiche con forme tondeggianti.

Come già accennato prima, le proporzioni del corpo umano cambiano drasticamente dalla nascita all'età adulta. I bambini molto piccoli - specialmente i neonati - sono abbastanza strani: non hanno collo, le loro mani sono grandi, non hanno denti e le loro braccia e gambe sono praticamente della stessa dimensione.

Neonati con solo un dentino (o nessuno) aiutano a creare identificazione con chi guarda.

Notate che fragilità e innocenza sono i punti focali di questo periodo della vita. I neonati gattonano, non sanno come stare in piedi, non mangiano da soli e non vanno in bagno da soli. Loro - in pratica - dipendono dagli adulti. Eppure, quando abbiamo a che fare con i cartoon, niente ci vieta di esagerare le espressioni e creare distorsioni della realtà:

Bambino cattivo... Cosa sta tramando ora?!

I neonati sono pieni di strati, semplicemente perché hanno più pelle disponibile per coprire le ossa rispetto agli adulti. Questo li fa apparire paffuti e carini (e un po' rugosi anche). Quando disegnate neonati, cercate di schizzare con linee circolari invece che linee dritte:

Mentre i neonati reali hanno occhi molto piccoli e semichiusi, nei cartoon essi sono molto espressivi e grandi,  per poter creare una migliore armonia con la testa. Questa tecnica funziona con ogni personaggio che cerca di dare l'impressione di essere carino, quindi è più un fatto di stile e di gusto piuttosto che una regola.

Più investite in forme differenti per dare personalità ai vostri personaggi, più efficace e diversificata diventerà la vostra arte. Quindi, cercate sempre di creare piccole differenze tra i personaggi, anche quando hanno la stessa età.

Vestiti, Comportamento e Personalità

I vestiti non sono solo un accessorio indispensabile per il vostro personaggio ma aiutano anche ad enfatizzare le diverse caratteristiche tra i generi. Assicuratevi che i vestiti dei costri personaggi siano adatti alla loro personalità.

Follia dei Cartoon: i bambini piccoli indossano comunemente scarpe grosse mentre le bambine educate hanno piedi piccoli.

Andare Ancora Oltre

A differenza degli adulti, i bambini più grandi e specialmente gli adolescenti, sono ancora in una fase di assestamento. Stanno cercando di trovare il loro posto nel mondo, amano testare la loro popolarità (sia a scuola che dentro casa), vogliono essere accettati in gruppi sociali (sia nel mondo reale che virtuale) e hanno la loro personalità sostanzialmente divisa tra: estroversa, introversa e ribelle. Questo è dovuto alla transizione tra infanzia e età adulta e il risultato di questo processo è caratterizzato da seri cambiamenti sia a livello fisico che sociale.

Per esprimere le caratteristiche di questa fase è essenziale che voi osserviate come questi ragazzi si comportano nella vita reale: che tipo di vestiti amano usare? Che tipo di musica stanno ascoltando? A che gruppi vogliono appartenere? Quali sono le principali differenze tra i generi? E questo processo coinvolge anche le analisi culturali e temporali: ad oggi c'è un intero mercato di utensili e accessori orientato a bambini ed adoloscenti. Nel passato, le cose erano diverse ed era molto comune vedere bambini usare vestiti da adulti (guardate le vecchie foto dei vostri nonni o bisnonni). Quindi, possiamo dire che disegnare bambini riguarda anche investire il vostro tempo in ricerca. Questo vi differenzierà come professionisti. Siatene certi.

Cercate di raccontare una storia con i vostri disegni: chi è il personaggi, comunque? Potete mostrarlo ad altri senza usare nessun testo? Ottimo... Avete appena guadagnato molti punti!

Considerazioni Finali

Sebbene disegnare bambini sia un grande modo per tornare indietro ed essere uno di loro, crearli con il giusto appeal richiede pratica, tempo e molta osservazione. Notate come i loro corpi reagiscono agli stimoli esterni, come le loro emozioni sono espresse e come vedono il mondo in modi diversi: con innocenza, sincerità e intensità. Questo è il segreto più grande di tutti.

In ultimo, è estremamente importante che conserviate nella vostra mente le regole delle proporzioni presentate all'inizio, per evitare che il vostro personaggio sia sempre misurato in "teste". In questo modo evitaterete un disegno meccanico e lo renderete più fluido (e risparmierete anche più tempo per disegnare, come ricompensa). Ricordate: i bambini hanno gambe corte, teste larghe quanto le spalle, grande fronte, mento piccolo e un collo molto piccolo. Se riuscite a rispetatre queste regole di base, siete sulla giusta strada nello sviluppo dei vostri graziosi personaggi. Divertitevi!

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Looking for something to help kick start your next project?
Envato Market has a range of items for sale to help get you started.